Loading...

Dal restyling di una villa anni Cinquanta, risorge una cucina originale e senza confini.

L'ambiente, raffinato e intimo, è il primo sentore di un'attenzione al cliente profonda, quasi amorevole. Come se ogni avventore fosse un ospite-amico atteso da sempre e accolto in casa. E in effetti, Neropaco in Villa è un ristorante che nasce dalla ristrutturazione di una residenza anni '50, declinata in funzione di un ambiente caldo, sempre pronto a soddisfare e coccolare ogni palato. Da qui, non a caso, l'integrazione del nome, a sottolineare come in sala si possa trovare una palpabile atmosfera famigliare e d'intesa. Sfogliando il menu, mentre nei bicchieri respira già un sublime assaggio della selezionatissima carta dei vini, ci si rende subito conto che la cucina abbraccia tradizioni che vanno al di là dei confini geografici sempre con una grande attenzione nei confronti di una cucina che non può trascendere da materie prime accellenti. Inutile dedicare tempo all'impatto visivo, alla presentazione del piatto, se non si ha avuto una cura quasi maniacale della selezione dei fornitori. Ne è convinto Massimo, il cuoco del ristorante Neropaco in Villa, che per la sua cucina ha scelto solo ingredienti ricercati, studiati, selezionatissimi. Lo chef, supportato dalla moglie, coordina la sala, arricchendo ogni piatto con tocchi e sapori imparati grazie alla sua esperienza internazionale. Francia, Spagna, Germania, Marocco, Argentina, Sudamerica... senza dimenticare però il sentito rispetto per la tradizione bresciana e nostrana, arricchita da piatti della cultura gastronomica italiana. Un approccio alle materie prime reverenziale, con lo sguardo sempre rivolto alla freschezza e alla stagionalità, rispettando i valori e la filosofia dei prodotti a chilometro zero. Un presupposto da cui non si transige, perchè è proprio su questo principio che si fonda un menu inappuntabile e un'attenzione al cliente primaria. Nella stagione estiva, quando cambiano i prodotti e le serate regalano qualche ora di relax in più, il patio e il giardino esterni si trasformano in salotto per il dopocena, magari allietato da musica dal vivo e danze sudamericane. 

Via Padana Superiore - Statale 11, 56

Ponte San Marco di Calcinato (Brescia) 

T: 030 9677312